Cianciana, condannato a 10 anni per mafia: sequestrati i beni di Diego Grassadonia

Due terreni e un’autovettura, per un valore di alcune decine di migliaia di euro. Questi i beni  riconducibili a Diego Grassadonia, 57 anni, condannato in primo
grado a 10 anni di reclusione per associazione mafiosa, che la polizia di Stato ha sequestrato a Cianciana.

Il provvedimento di sequestro è della sezione Misure di Prevenzione del tribunale di Agrigento che ha accolto la proposta del questore Maurizio Auriemma. Grassadonia è stato arrestato il 26 maggio del 2016 nell’ambito dell’operazione «Icaro» della Squadra Mobile e della Dda di Palermo.L’operazione aveva comportato l’arresto di 24 persone e l’applicazione di misure
cautelari a carico di altri soggetti, tutti ritenuti appartenenti alle famiglie mafiose di Agrigento, Siculiana, Porto Empedocle, Montallegro, Cianciana, Favara, Cattolica
Eraclea, Ribera.