Completati i lavori di via Passeggiata Archeologica.

Sono stati completati i lavori della nuova pavimentazione, color tufo, lungo il tratto di strada statale 118 “Corleonese Agrigentina” che nel circuito urbano assume la denominazione di via Passeggiata Archeologica.
Per Anas che ha finanziato l’opera, si tratta di un esperimento, l’impiego della particolare resina colorata infatti, costituisce un’opera di riqualificazione urbana che si integra nello storico contesto del sito archeologico della Valle dei Templi dove è proprio il giallo calcarenitico il colore predominante.

Per la riapertura al traffico manca adesso il completamento della realizzazione della segnaletica orizzontale che interessa i circa 500 metri di statale riqualificata.
Questi lavori, tra gli agrigentini, hanno innescato diverse polemiche ma anche molti apprezzamenti e l’immancabile ironia dei social network dai quali, il colore “tufo” è stato ribattezzato “biondo” con ovvio riferimento alla capigliatura del sindaco di Agrigento. Ironia a parte, a prescindere dalla individuale concezione del bello, che ogni cittadino può avere, la nuova colorazione della via Passeggiata Archeologica a noi è piaciuta, per quanto riguarda invece la corrente di pensiero che vede, il colore chiaro della strada in contrasto con i segni lasciati dai mezzi in transito, vedremo come la stessa si comporterà nel tempo.
Per la via Passeggiata Archeologica, il Piano Urbano dei Trasporti della città dei Templi, prevede la sua pedonalizzazione, ovviamente questa soluzione garantirebbe la salvaguardia del fondo stradale, ma con il viadotto Akragas ancora chiuso, significherebbe congestionare ad oltranza il traffico veicolare, come sta avvenendo in questi giorni di lavori. Disagi che però, almeno per quanto riguarda la via passeggiata archeologica, dovrebbero cessare venerdì prossimo, 23 febbraio con la riapertura della suggestiva arteria.