fbpx

Non si rassegna alla separazione e si reca nell’abitazione dell’ex moglie. All’improvviso tenta di abusare sessualmente della donna, ma trovando resistenza, e oramai fuori di sé, con un morso le strappa la punta del naso. Protagonista del brutale episodio di violenza, un operaio quarantaquattrenne, di nazionalità rumena, residente a Favara, arrestato in flagranza di reato dai carabinieri. Deve rispondere di tentata violenza sessuale e lesioni gravissime.

La vittima è una badante, quarantaduenne, anche lei rumena, da anni domiciliata a Favara. La donna è stata trasportata in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio”, dove i medici l’hanno medicata, diagnosticandole la “mutilazione della punta del naso”. Adesso si trova ricoverata in prognosi riservata, ma non verserebbe in pericolo di vita anche se rischia concretamente di restare sfregiata a vita.