Concluso il festival del cinema archeologico

Concluso venerdì sera, nella suggestiva cornice della Valle sotto il Tempio di Giunone, con l’assegnazione dei premi Valle dei Templi e Città di Agrigento il Festival del Cinema Archeologico, giunto al prestigioso traguardo della XV edizione, realizzata in collaborazione con Archeofilm di Firenze e la Rivista Archeologia Viva. Anche quest’anno un pubblico numeroso di appassionati ha seguito con grande interesse, nelle serate tra l’11 ed il 13 luglio, i filmati proposti dalla rassegna, presentati da Dario di Blasi.

La Giuria, a titolo gratuito ha assegnato il premio al filmato francese Il profumo ritrovato, affascinante avventura nell’archeologia dei profumi. Una menzione speciale è stata assegnata al docufilm L’occhio e la pietra e al filmato , che ha ricevuto anche il premio del pubblico, dal titolo Indagini di profondità. Ci siamo tuffati nella luna. Sabato sera, poi, ha chiuso il festival una manifestazione originale dal titolo Teodora. Una imperatrice fuori dagli sche(r)mi . Una scrittrice, Mariangela Galatea Vaglio, ed un regista, Diego Schiavo, hanno raccontato la storia di questa donna di umili origini che seppe arrivare con il suo fascino ai vertici del potere.