fbpx


In merito alla proposta di inserire anche ad Agrigento la tassa di soggiorno, una forte posizione viene presa dal presidente di Confindustria alberghi di Agrigento Nicola Albano, che tuona contro l’ipotesi palesata di appesantire con ulteriori tasse il già debole turismo che avviene nell’agrigentino.

La costruttiva programmazione sulla politica turistica, afferma Albano, viene sostituita con la proposta di introduzione di nuove ed ulteriori tasse che allontaneranno ulteriormente i turisti da Agrigento; aspettavamo iniziative volte al rilancio e al marketing complessivo soprattutto dopo quanto sta avvenendo da mesi a Lampedusa le cui ricadute sono assolutamente negative per la città”.