Agrigento Attualità Provincia

Consorzio Turistico Valle dei Templi: Farruggia confermato presidente, ecco i componenti del nuovo Cda

Consorzio Turistico Valle dei Templi: Farruggia confermato presidente, ecco i componenti del nuovo Cda
Rate this post

Parte il Farruggia bis. All’unanimità l’Assemblea lo ha riconfermato presidente del Consorzio Turistico Valle dei Templi dopo averlo traghettato fino alla scadenza naturale del mandato a seguito delle dimissioni di Fabrizio La Gaipa. Gli altri componenti del Cda sono: Claudio Castiglione, nelle vesti di vice presidente, Salvatore Collura, segretario, Gero Bellavia, Paolo Pullara e Pierfilippo Spoto. “E’ un percorso programmatico che continua” – afferma Emanuele Farruggia, che ringrazia i soci per la fiducia rinnovata. “Andremo avanti nel solco tracciato in questi mesi di mia presidenza – sottolinea Farruggia – consapevole che c’è ancora molto da fare, in termini di azione, di spinta e di interlocuzioni con le Istituzioni, affinché il turismo diventi forza trainante dell’intera economia agrigentina. Io ci credo, così come ci crede il nuovo Cda, i cui profili sono di assoluta competenza e serietà: è una missione che non ci spaventa. Anzi, è una scommessa che ci dà stimoli ed energie da profondere da qui ai successivi tre anni. Siamo già al lavoro, ad esempio, per qualificare ulteriormente la prossima edizione della Mandorlara, la quale, per quanto riguarda il concorso, si arricchirà del coinvolgimento delle scuole provenenti da oltre lo Stivale. Ma l’attività sarà a 360 gradi e non lasceremo nulla di intentato per dare prospettive concrete di rilancio alla filiera collegata la turismo” – assicura Farruggia che poi annuncia: “Legambiente Sicilia resta dentro come socio onorario”. E non si è fatto attendere l’appezzamento degli ambientalisti: “Esprimo gratitudine a nome dell’Associazione per la sensibilità mostrata dal Consorzio – afferma Claudia Casa – in attesa, o meglio nella speranza di tempi migliori per la gestione del nostro inestimabile patrimonio ambientale che, purtroppo, in atto pare interessare veramente molto poco a chi detiene il potere”.