fbpx

Cosa c’è di più difficile che fare i genitori. Quante volte si sente pronunciare questa frase e altrettanto si discute sul processo di disgregazione del nucleo familiare ai giorni nostri.

Per riflettere sul ruolo centrale della famiglia, soprattutto nel processo educativo delle nuove generazioni, la Chiesa agrigentina ha organizzato un convegno studi, invitando docenti universitari e teologi. La chiave di lettura, è quella di un rapporto intrinseco tra la famiglia, la chiesa e la modernità dell’europa.

Per recuperare il ruolo della prima istituzione nella società, quella familiare appunto, bisogna riscoprire il Vangelo”. Sono parole del Capo della Chiesa agrigentina, intervenuto stamattina all’incontro.

Un convegno, la cui chiusura dei lavori questo pomeriggio, in cui l’intento è quello di individuare un percorso etico della famiglia cristiana nel nostro tempo, alla luce dei fondamenti biblici come orientamento per una pastorale della famiglia.

Oggetto di confronto, anche il ruolo dei mezzi di comunicazione come servizio alla famiglia in europa.