fbpx

La curva dei contagi in Sicilia è in calo. A confermarlo sono i dati diffusi dalla Protezione civile regionale a Pasquetta. Sui 1213 tamponi validati nelle ultime 24 ore ne sono risultati positivi al Coronavirus 42 (il 3,4%). Per trovare un numero di più basso di nuovi casi (anche se non in percentuale rispetto ai tamponi) bisogna tornare indietro al 17 marzo. Quasi un mese fa dunque. I nuovi 42 fanno arrivare il totale dei positivi a 2458, su 37.311 test arrivati nei laboratori dell’Isola (quindi circa il 6,5%).

Le altre buone notizie arrivano dal fronte ospedaliero: costanti i pazienti ricoverati, 605; due in meno quelli in terapia intensiva (51). Gli attuali contagiati sono quindi 2.050 persone (+20 rispetto a ieri), mentre dall’inizio dell’emergenza 237 sono guarite (+14). Purtroppo si registrano altri 8 morti, che portano il totale a 171. Sono 1.445 (+20) invece le persone stanno affrontando la malattia con sintomi lievi in isolamento domiciliare. Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 16 di oggi (lunedì 13 aprile).Andando al dato per provincia, Agrigento segna una crescita di due casi portandosi da 123 a 125 (0 ricoverati, 2 guariti e 1 deceduto). Gli altri dati provinciali: Caltanissetta, 113 (22, 8, 10); Catania, 586 (130, 57, 61); Enna, 290 (179, 16, 21); Messina, 357 (134, 44, 35); Palermo, 321 (70, 41, 23); Ragusa, 58 (6, 4, 5); Siracusa, 90 (50, 48, 11); Trapani, 110 (14, 17, 4)