fbpx
Nei dati diffusi dalla Regione siciliana, aggiornati alle ore  17:00 di giovedì, 16 aprile, si conferma  il sostanziale calo epidemiologico del coronavirus. Complessivamente, sull’isola, risultano 2579 casi di contagio, 44 in più rispetto al giorno precedente. Scende, in un giorno, di 17 unità il numero dei ricoverati che sono 573, in calo, anche i pazienti in terapia intensiva che, nelle strutture ospedaliere siciliane, accolgono complessivamente 48 persone. Positivo anche il trend dei guariti, +11 nell’ultimo giorno.  Sei invece le vittime registrate nell’arco di 24 ore che, dall’inizio della pandemia,  complessivamente salgono a 187.
E nel lungo elenco delle vittime, si deve aggiungere anche quello di Lidia Liotta, infermiera di 55 anni originaria di Sciacca, deceduta nel Bergamasco dove lavorava.
Per quanto riguarda il dato della Provincia di Agrigento, sempre secondo i dati della Regione, alle ore 17:00 di ieri, sono stati complessivamente 129 le persone positive al Covid-19, un caso in più rispetto al giorno precedente, si tratta di un uomo di Realmonte. Ieri, si sono  registrate anche due casi di guarigioni, il primo a Raffadali, si tratta dell’agente di polizia penitenziaria in servizio al carcere Petrusa di Agrigento.
La seconda persona guarita invece è il marito del sindaco di Porto Empedocle, ida Carmina.