I dati del bollettino dell’Asp agrigentina sui nuovi positivi non fotografano in tempo reale la realtà. Ci sono i sindaci, sentinelle dei territori, ad aggiornare sui social i cittadini sulle cifre dei contagi. Le leggiamo, spesso, nelle cronache delle nostre edizioni. Ma, sommate fra loro, non coincidono mai ai dati locali del report diffuso dal ministero della Salute e Istituto Superiore della Sanità. Un divario che ci può stare, soprattutto nelle comunità più piccole in cui l’aggiornamento è legato a fonti tanto vicine quanto immediate. Il bollettino del 17 novembre del ministero della salute parla di + 81 casi in provincia di Agrigento , quello dell’azienda sanitaria locale segna, invece, 57. A Palma di Montechiaro il comune segnale 23 nuovi positivi , quello dell’Asp ne segna 12: nel bollettino del 16 novembre erano 53, in quello di ieri 65. al sindaco di Palma di Montechiaro, Stefano Castellino, oltre a sospendere la scuola dell’infanzia negli istituti pubblici e privati, ha confermato la didattica a distanza per tutte le scuole di ogni ordine e grado. Interdette altre 5 zone. Sospeso, fino al 3 dicembre, il mercato settimanale. Sul report dei dati epidemiologici dell’Asp è stato caricato il decesso di Camastra, ma anche un altro – il quindicesimo – a Sambuca di Sicilia. I ricoverati in ospedale sono complessivamente 63, mentre 12 si trovano nelle strutture lowcare. Al “San Giovanni di Dio” ci sono 43 positivi, 2 al “Barone Lombardo”, altrettanti al “San Giacomo d’Altopasso”, un paziente al Ribera hotel Covid, 11 al “Giovanni Paolo II”, 6 allo Sciacca hotel Covid, 1 al “Sant’Elia”, 3 a Biancavilla, 1 a Corleone e 5 alla Rsa di Caltanissetta.  Casi di positività in diversi comuni della provincia: Aragona, Camastra , Burgio, Campobello di Licata, Canicattì, Casteltermini, Cianciana, Favara , Licata , Naro, Porto Empedocle e San Biagio Platani. Agrigento, in queste seconda ondata della pandemia è a 75 casi in totale: di questi 67 sono nel proprio domicilio, 8 invece sono ricoverati al San Giovanni di Dio di Agrigento.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.