Attualità Cronaca Politica Provincia Ultime news

Cosa non si fa per la tanto amata 104. Sedicenti figli adottivi di anziani disabili smascherati dalla Regione Sicilia.

Cosa non si fa per la tanto amata 104. Sedicenti figli adottivi di anziani disabili smascherati dalla Regione Sicilia.
Rate this post

Si sono fatti adottare da anziani disabili per beneficiare della legge 104, che prevede permessi retribuiti a chi assiste familiari con una disabilità certificata. Ad arrivare a tanto, sarebbero stati  diversi  dipendenti della Regione Siciliana. A smascherare i furbetti della 104, è stato lo stesso   governatore della Regione Nello Musumeci che avrebbe avviato i controlli dopo aver constato come su 13 mila dipendenti regionali ben 2350 erano beneficiari della 104. Musumeci però si è soffermato anche sugli effetti prodotti dai sedicenti figi adottivi e dell’elevato numero di 104 in genere e in una conferenza a Palazzo d’Orleans  ha spiegato  “Duemilaseicento dipendenti –   sono dirigenti sindacali e non possono essere distaccati”.È per questo motivo che la Regione ha difficoltà a “trovare tecnici e altre professionalità” nonostante possa contare su ben 13mila dipendenti. “Si pensi che non possiamo trasferire personale da un ufficio all’altro oltre i 50 chilometri – ha spiegato il governatore – e che tra due anni andranno in pensione altri tremila dipendenti. Siamo in difficoltà, sono convinto che troveremo le organizzazioni sindacali dalla nostra parte. Ognuno si assumerà le proprie responsabilità. Basta, il tempo dei giochetti e dei ricatti reciproci è scaduto”. In Sicilia, gli abusi dei benefici previsti della normativa entrata in vigore nel 1992, hanno portato a diverse inchieste e il caso Agrigento è stato quello più eclatante. Ma i casi smascherati dallo stesso governatore dell’Isola, fanno ulteriormente discutere in quanto sono venuti a galla, grazie a dei controlli interni, senza scomodare quindi Procure e INPS, istituto quest’ultimo che invece avrebbe il compito di vigilare sui metodi di rilascio delle certificazioni.