fbpx

Il pm del Tribunale di Agrigento, Giacomo Forte, ha chiesto, davanti al gup Alberto Davico, la condanna a 1 e 6 mesi di reclusione per l’ex sindaco di Favara, Domenico Russello, e per il responsabile dell’area amministrativa-servizi speciali della Prefettura,Vincenzo Arnone, nel processo, che si celebrao con il rito abbreviato, sul crollo della palazzina di via del Carmine, a Favara, avvenuto due anni fa, costato la vita alle sorelle Chiara Pia e Marianna Bellavia di tre e 14 anni. Secondo il pm Forte, Russello e Arnone sarebbero stati responsabili della mancata messa in sicurezza dell’immobile e della mancata evacuazione. Complessivamente aono 11 gli imputati. La famiglia Bellavia, assistita dall’avvocato Daniele Re, si è costituita parte civile solo nei confronti di Vincenzo Arnone, chiedendo un risarcimento del danno pari a 2 mln. Gli altri imputati verranno processati con il rito ordinario e oggi il Gup deciderà sulla richiesta di rinvio a giudizio. Le accuse ipotizzate sono disastro doloso e omicidio colposo.