fbpx

Se dovessi essere condannato in via definitiva, uscirei completamente dalla scena politica”.

Sono le parole dell’ex presidente della regione a attuale senatore dell’Udc Salvatore Cuffaro.

Dichiarazioni arrivate questa mattina prima di prendere parte all’udienza davanti al gup Vittorio Anania nel processo in cui è imputato.

Come si ricorda Salvatore Cuffaro è stato condannato in appello per favoreggiamento a Cosa Nostra.

Si attende adesso l’ultimo grado di giudizio: al momento i pm Nino Di Matteo e Francesco Del Bene stanno proseguendo la requisitoria, iniziata la scorsa udienza. E proprio in merito a ciò l’ex presidente della regione siciliana ha dichiarato che, in ogni caso, fino al pronunciamento della Cassazione, non parteciperà a manifestazioni politiche.

Cuffaro ha anche commentato l’operazione della squadra mobile di Palermo di ieri che ha portato all’esecuzione di 28 ordini di custodia cautelare per lo spaccio di cocaina in cui Cintola, deputato regionale Udc, è coinvolto come consumatore di stupefacenti.

Cuffaro ha detto: “Ho l’assoluta convinzione che Salvatore Cintola non ha mai fatto uso di droga. Inoltre – conclude il senatore Udc – in quel periodo non era neanche assessore, quindi di sicuro non aveva l’auto blu”.