Cupa, Cda passa alle vie legali

Il Cda del polo universitario di Agrigento passa alle vie legali. Nei giorni scorsi ,come si ricorderà, l’Università di Palermo ha notificato al Consorzio universitario una ingiunzione al pagamento della somma di 9 milioni di euro che secondo la stessa Università sarebbero dovuti per il pagamento di docenti incardinati al polo di Agrigento fino al 2010. Il vice presidente del Cupa, Giovanni Di Maida, afferma: “ il Cda sta procedendo dando  mandato ad un legale per difendere le ragioni del Consorzio sia in ordine all’ingiunzione sia per quanto riguarda un risarcimento dei danni che chiederemo  all’Università di Palermo per altri aspetti. La vicenda del contenzioso con l’Unipa non è per niente una novità ed è nota a tutti da ormai diversi anni , essendoci stati incontri ufficiali, assemblee degli studenti, atti formali da parte del Cda facilmente rintracciabili sul sito istituzionale del Consorzio , per non parlare dei mezzi di informazione che puntualmente in questi anni hanno affrontato questa vicenda”. [kkstarratings][wp-rss-aggregator]