Cupa, è sempre corsa contro il tempo

Al Cupa è sempre corsa contro il tempo. Nei giorni scorsi, infatti, sono state avviate le trattative per cercare di tenere vive le speranze del futuro dell’Università agrigentina, soprattutto dopo l’uscita di scena dell’ex Provincia che ha confermato l’atto di recesso firmato a dicembre.  E’ questo lo strappo da ricucire che il Presidente Maria Immordino, rappresentanti degli Enti soci fondatori e Libero Consorzio stanno discutendo. Alla base c’è il trasferimento diretto del fondo da destinare all’Ente per il proprio sostentamento al Cupa senza passare dall’Ex provincia. Piccolo nodo che  Università di Palermo, Cupa stesso e Ministero dell’Interno cercheranno di sciogliere per ufficializzare il nuovo anno. Proprio nei giorni scorsi, infatti, sono stati presentati i nuovi corsi. Sei indirizzi di studio e due master di alto valore formativo. I sei indirizzi sono le Lauree Triennali in Beni Culturali , curriculum Patrimonio e Turismo culturale e Storico-Archeologico, poi le Lauree Magistrali a ciclo unico in Giurisprudenza e Architettura ed infine la Triennale in Servizio sociale, mentre  i master saranno indirizzati sulle tematiche “mediterranee” connesse alla gestione dei flussi migratori.

Un commento su “ Cupa, è sempre corsa contro il tempo

I commenti sono chiusi.