fbpx

Dieci milioni di euro per la cattedrale di San Gerlando e 5 per mettere in sicurezza gli edifici pericolanti. La Giunta regionale ha dato una risposta concreta alle richieste degli agrigentini finalizzate a salvare il centro storico. L’esecutivo presieduto dal governatore Raffaele Lombardo, in fatti, ha deliberato di chiedere al governo nazionale la proclamazione dello stato di calamità nazionale e l’emissione di un’ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri che consenta di intervenire in tempi e con procedure sollecite per effettuare gli interventi necessari a consolidare il costone del Duomo e per eliminare i rischi di crolli di numerosi edifici disseminati in tutta l’area dei quartieri più antichi di Agrigento.