“Danno biologico a carico di un minore”, l’Asp pagherà 516.493 euro

L’Asp di Agrigento è stata condannata a pagare oltre 582 mila euro e un vitalizio di 677 euro mensili dal diciottesimo anno d’età fino al decesso. La sentenza è del tribunale di Agrigento. A formalizzare la denuncia, per quanto avvenuto fra il 18 e il 19 agosto del 2005, all’ospedale “Barone Lombardo” di Canicattì, sono stati i familiari. Il tribunale di Agrigento – secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Sicilia – ha riconosciuto il danno biologico a carico del minore “stande l’asserita incongrua condotta professionale dei sanitari in servizio all’unità di Ostetricia e Ginecologia del presidio ospedaliero Barone Lombardo”. La famiglia aveva chiesto un risarcimento dei danni biologici subiti per “responsabilità da colpa medica” di oltre 4 milioni 255 mila euro. Il tribunale di Agrigento ha, di fatto, accolto parzialmente la richiesta.