fbpx

Può considerarsi proficua la seduta di ieri sera del consiglio comunale di Agrigento. Approvati i provvedimenti di rinegoziazione dei mutui erogati dalla cassa depositi e prestiti al comune che consentiranno all’amministrazione di usufruire delle agevolazioni sui mutui contratti e specificatamente un tasso fisso e un prolungamento della scadenza da un minimo di 10 ad un massimo di 30 anni; così sarà consentito un risparmio per le casse del Comune di circa 600 mila euro all’anno. Il secondo provvedimento approvato, primo firmatario il consigliere Calabrese, riguarda, invece, la proroga della commissione consiliare di indagine sull’attività del settore dei servizi sociali fino al 31 gennaio 2011. La seduta si è aperta con le comunicazioni al presidente dell’assise, Carmelo Callari, da parte di alcuni consiglieri. Tra questi Salsedo che ha messo in evidenza la situazione viaria nel viale delle Dune a San Leone, Virone che ha evidenziato la situazione del manto stradale di via dei Borboni dove è segnalata la scarsa illuminazione pubblica. Arnone e De Francisci hanno trattato , invece, la vicenda Tetris mentre Vita ha chiesto uno svolgimento dei lavori più attinente ai problemi reali della città; Cirino ha evidenziato le questioni della raccolta della spazzatura e la situazione patrimoniale del Comune. Poi, ancora, Alfano ha anticipato una mozione sulla problematica dell’ATO GESA AG 2 comunicando l’erogazione di una somma disposizione del Comune per la manutenzione viaria. Picarella si è soffermato sulle situazioni finanziarie degli ambiti territoriali e del cedimento di un tratto di strada in via Alessio Di Giovanni a Fontanelle ed infine Marchetta ha posto in evidenza le problematiche inerenti il bilancio. La prossima seduta del Consiglio comunale è fissata per giovedì 18 novembre.