fbpx

E’ stato scarcerato il cittadino marocchino, Zakaria Noussaria, 25 anni, arrestato alcune settimane fa dai poliziotti dell’Ufficio prevenzione generale e sicurezza pubblica della Questura di Agrigento. L’extracomunitario era rimasto coinvolto in una rissa tra marocchini nei pressi della sala Bingo di via Acrone. Alla fine scattarono tre denunce. Dai controlli venne fuori, che Zakaria Noussaria, si era allontanato qualche giorno prima dal Centro di identificazione ed espulsione di Lamezia Terme. Fermato, il giovane è stato portato al poliambulatorio, per una visita medica prima di essere riaccompagnato al Cie di Lamezia Terme. All’improvviso il marocchino è andato escandescenza, anche con atti di autolesionismo. Nel tentativo di fermarlo, due agenti sono stati aggrediti. Fuori di se, il magrebino ha danneggiato alcuni macchinari dell’ambulatorio. Solo dopo l’arrivo dei rinforzi, l’extracomunitario è stato bloccato e arrestato. Zakaria Nouss, che dovrà rispondere di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento di edificio pubblico e interruzione di pubblico servizio, è di nuovo libero di circolare per le vie della città.