Agrigento Attualità comune

Differimento delle tasse comunali, ecco chi potrà beneficiarne

Dopo 5 ore di seduta in video conferenza, il consiglio comunale di Agrigento ha deciso per il differimento delle tasse comunali. Nonostante il tono trionfante di alcuni consiglieri comunali poco è cambiato per i cittadini alle prese con la crisi economica post coronavirus. L’atto approvato consentirà il differimento al 30 giugno (cioè tra due settimane) di tutti i tributi con scadenza compresa tra il 1 marzo e il 30 giugno, cioè le rate della Tari 2020, l’imposta sulla pubblicità 2020, la tassa occupazione suolo pubblico 2020. I beneficiari sono tutti i contribuenti. L’acconto IMU 2020 potrà essere pagata entro il 30 settembre prossimo ma attenzione: questo non vale per l’intera platea di contribuenti ma per chi, titolari di attività economiche, commerciali, industriali e artigianali, non ricompresi negli allegati 1, 2, 3 del DPCM 10 aprile 2020, o di attività economica o professionale che sia stata comunque sospesa a seguito dell’emergenza epidemiologica, che hanno registrato difficoltà economiche, da attestarsi entro il 30 settembre prossimo con la compilazione di un documento che sarà reso disponibile entro il 20 giugno sul sito del Comune. Fa eccezione la quota IMU di competenza statale, relativa agli immobili a destinazione produttiva classificati nel gruppo catastale D da versare entro oggi. Per questi soggetti, solo per questi, l’ Imposta pubblicità e la tassa occupazione suolo pubblico potranno essere pagati entro il 30 settembre prossimo.