fbpx

Arancine, pizza agli spinaci e birra: è il pranzo di ieri consumato dal presidente della provincia, Eugenio D'Orsi , e dal sindaco di Agrigento, Marco Zambuto all'interno della tenda dove D'Orsi ha deciso di trasferirsi fino a quando non verrà sbloccata la questione aeroporto. Tra il televisore acceso e il letto Zambuto ha espresso la piena solidarietà della città appoggiando la plateale forma di protesta intrapresa per la realizzazione dell’aeroporto. I due hanno parlato della vicenda aeroporto e delle prossime mosse, che il presidente della Provincia intende portare avanti. Nel pomeriggio, anche il sindaco di Licata, Angelo Graci ha fatto visita al presidente D’Orsi. In serata, poi, nella tenda è arrivato l'assessore regionale, Roberto Di Mauro. D’Orsi ha voluto anche discutere sulla seconda lettera che gli è pervenuta dal ministero delle Infrastrutture, con cui si fa presente che il documento che era pervenuto alla Provincia era da considerarsi un atto interno e che quello stesso atto non corrisponde alla linea del ministero sull’aeroporto di Agrigento. Intanto, il presidente della provincia continua a ricevere la solidarietà di tante persone, che si avvicinano alla tenda.