Agrigento Attualità Cronaca San Leone

“Dragate il Porto di San Leone”

“Dragate il Porto di San Leone”
Rate this post

“Dragate il Porto di San Leone”. A dirlo è la Capitaneria di Porto  attraverso il suo comandante Massimo Di Marco che è tornata a segnalare la situazione di potenziale pericolo per la sicurezza della navigazione. Destinatari di questa ennesima richiesta l’assessorato regionale alle Infrastrutture e Mobilità e per conoscenza alla Prefettura e al Comune di Agrigento. Una situazione, quella del porticciolo di San Leone che va avanti dal 31 luglio 2015 quando i lavori urgenti di dragaggio vennero assegnati ad una ditta di Treviso. Degli interventi per liberare il canale di transito, parzialmente ostruito dalla sabbia, ancora però nemmeno l’ombra. Con la stagione balnerare alle porte ecco allora l’ennesimo messaggio della Capitaneria che ha constatato un costante aggravamento della situazione. Il progetto in realtà è già stato approvato e finanziato  nel 2015 dall’assessorato regionale e presentato al Genio Civile di Agrigento. Un pericolo segnalato addirittura nel 2014 dall’associazione Mareamico di Claudio Lombardo che all’epoca attraverso un video fatto da un drone illustrò la situazione non ottimale del porticciolo. Un problema , a distanza di due anni ancora non risolto. Il Genio Civile è in attesa dalla Regione per avere le autorizzazioni.