Droga in casa, arrestato un insegnante ad Agrigento

Litiga e minaccia i muratori con una pistola. Parte la segnalazione al «112» e i carabinieri, temendo il peggio, accorrono in maniera massiccia: ben cinque le pattuglie che raggiungono, in modo fulmineo, San Leone. Scatta la perquisizione e l’insegnante cinquantacinquenne viene arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

L’uomo è stato inizialmente posto, dal sostituto procuratore di turno ai domiciliari. Ieri mattina, l’arresto è stato convalidato dal giudice che non ha applicato misure perché l’agrigentino è incensurato. Durante la perquisizione nell’abitazione del docente, i carabinieri hanno trovato una scacciacani , ovvero, una riproduzione di arma da fuoco che spara a salve. La perquisizione avrebbe fatto saltare fuori anche della marijuana. In una cassa panca di legno sarebbero stati trovati diversi vasetti di vetro contenenti marijuana per circa 100 grammi e semi di canapa indiana