Droga nascosta in un bagno e nella presa elettrica di due scuole, blitz di polizia e cinofili

Due pezzi di hashish – per un peso complessivo di 0,5 grammi – e uno spinello già confezionato nascosti nei bagni dell’istituto superiore alberghiero “Niccolò Gallo”. Uno spinello, già confezionato e pronto al consumo, nascosto all’interno di una presa elettrica all’istituto tecnico commerciale “Leonardo Sciascia”.

Nuovo blitz – nell’ambito del progetto denominato “Scuole sicure” – degli agenti della sezione “Volanti” e dell’unità cinofile della Guardia di finanza. Controlli realizzati, sulla base di indicazioni del ministero dell’Interno, per volontà del questore di Agrigento Maurizio Auriemma.

Sembra scontato che, ancora una volta, alla vista dell’arrivo dei poliziotti delle “Volanti” e dei cani delle Fiamme Gialle, gli studenti abbiano provato a nascondere la “roba”. Il fiuto infallibile dei cani gli ha però fatto andare per aria ogni proposito.