Cronaca Licata

E’ allarme per il gioco “spacca testa”, il preside: “Vietato anche solo emulare”

E’ allarme anche nell’agrigentino per un gioco, se così possiamo chiamarlo, “spacca testa”. In genere due partecipanti coinvolgono una vittima ignara in una sorta di ‘gara’ di salti, per poi spingerla o sgambettarla a sorpresa. Risultato: una pericolosa caduta, con il serio rischio di trauma cranico. Un allarme che ha portato il dirigente scolastico, Francesco Catalano, dell’istituto comprensivo “Francesco Giorgio” di Licata a firmare un provvedimento di “assoluto divieto, anche solo di simulare il gioco”. Fra Agrigento e provincia dovrebbe trattarsi del primo, concreto, provvedimento – messo in atto da un preside – per tutelare i giovani.