Elezioni Regionali in Sicilia. Il M5S punta su Cancelleri

È Giancarlo Cancelleri il candidato alla presidenza della Sicilia del M5S. L’annuncio ieri sera a Palermo di Beppe Grillo, dal palco allestito a Catello a mare. Il leader del Movimento ha aperto la busta e letto l’esito dei risultati delle regionarie, 4350 sono stati gli iscritti certificati che sulla piattaforma Rousseau hanno scelto il proprio candidato. Il primo big in scaletta, nella calda serata pentastellata di Palermo, è stato il vice presidente della Camera, Luigi Di Maio, “Se vinciamo in Sicilia il 5 novembre vinciamo nel 2018 a Roma” ha detto. Poi è toccato a Casaleggio: “Noi abbiamo libertà di scegliere i candidati, ci siamo abituati a poter proporre le leggi da portare in parlamento. Abbiamo libertà di non dipendere dai finanziamenti pubblici”.
Visibilmente emozionato dell’investitura il candidato Cancelleri, per il geometra nisseno, deputato all’ARS, si tratta di una ricandidatura. Cancelleri infati aveva tentato la scalata a Palazzo D’Orleans nel 2012, piazzandosi terzo, alle spalle di Rosario Crocetta e Nello Musumeci.
Il primo provvedimento che faremo – ha detto Cancelleri – sarà tagliare gli stipendi ai parlamentari, togliere i vitalizi e le pensioni d’oro”. Il candidato Cancelleri ha annunciato anche il reddito di cittadinanza.
Dal palco delle Regionarie, non sono mancate le solite bordate all’indirizzo della Stampa, che sarebbe avversa al Movimento, ma questa oramai è una consuetudine adottata anche dagli amministratori locali targati cinque stelle.

[wp-rss-aggregator]