Top Videos
  • Intervista al candidato sindaco di Agrigento Mario Gallo
    8396 76
  • Operazione “la carica dei 104” : 19 arresti
    5667 76
  • Speciale Interviste ospite Simona Carisi 21 08 2014
    5053 76
  • Piano giovani la procura apre un fascicolo
    4083 76
  • Crocetta e Piano Giovani: in bilico il nuovo bando
    3556 76
  • Piano giovani il bando della discordia
    3328 76
  • Addio al vecchio libretto, il certificato di proprietà ora è digitale
    3253 76
  • Telegiornale del 10-04-2014 ore 14:00
    2852 76
  • Obbligo accatastamento caldaie, intervento adoc
    2674 76
  • VIlla del Sole sarà data in gestione intervento di Di Rosa
    1790 76

Emergenza incendi in Sicilia: Crocetta grida al complotto, allarme rientrato a Sciacca

Emergenza incendi in Sicilia: Crocetta grida al complotto, allarme rientrato a Sciacca
Rate this post

«Sembra quasi che si voglia mettere in difficoltà le istituzioni, sembra quasi uno sfregio, ma il problema è che si sfregia la natura. Spero che non sia un gioco organizzato, ma tutto fa pensare che dietro ci possa essere quasi una regia. Nessuno lo può dimostrare o verificare ma quando a Messina un responsabile della protezione civile ha trovato un piromane in azione allora il dubbio che ci sua dietro la mano dell’uomo é enorme. quella mano è casuale o organizzata? E’ un tema che possono sciogliere solo le forze dell’ordine». Queste sono le parole del presidente della Regione Sicilia al termine di una riunione svoltasi ieri in prefettura a Catania per fare il punto sugli interventi antincendio del catanese. «Pensiamo – ha detto ancora Crocetta – di acquistare una serie di strumenti di prevenzione per il monitoraggio aereo e anche una flotta di elicotteri regionale da dare ai vigili del fuoco e droni per andare a potenziare e non dipendere solo dallo Stato». Da metà giugno a oggi sono 26.024 gli ettari di bosco andati in fumo, pari al 93,8 per cento del totale della superficie bruciata in tutto il 2016. La Sicilia è la regione più colpita con 13.052 ettari distrutti dal fuoco. Nella sola giornata di ieri, 14 Canadair, 4 elicotteri del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e 7 elicotteri della Difesa sono stati impiegati in 22 righi, 8 dei quali in Sicilia. Dopo l’evacuazione via mare, nei giorni scorsi a San Vito Lo Capo degli ospiti di un villaggio turistico, attimi di paura si sono vissuti anche a Sciacca dove Il fuoco ha bruciato alcuni ettari di bosco in contrada Pierdirici, interessato anche parte della valle dei bagni e la zona Sovareto. Le fiamme animate dal vento, avevano raggiunto rapidamente il centro abitato nel quartiere S. Agostino. Paura per i residenti di 3 palazzine che si sono viste le fiamme lambire i balconi delle abitazioni. La situazione di emergenza, grazie al lavoro incessante degli uomini e dei mezzi impiegati, è rientrata nel pomeriggio. “Il mio ringraziamento – ha dichiarato la neo sindaco di Sciacca, Francesca Valenti – al personale del sistema dei soccorsi che è prontamente intervenuto, la mia condanna – ha concluso – nei confronti di chi si è macchiato di questo crimine nel caso se ne accerti la natura dolosa”.

 

Condividi

Categorie: allarme incendi, Sciacca