fbpx

Spazzatura a fianco dei camion di frutta e verdura del mercatino settimanale del venerdì. In effetti gli addetti allo smaltimento e alla raccolta dei rifiuti hanno regolarmente ripreso la loro attività già da martedì, giorno seguente alle due giornate di sciopero indette, ma molti cassonetti della Città sono ancora stracolmi. Tra questi, ad esempio quelli di Via Petrarca, vicina al piazzale Ugo La Malfa, dove oggi, come ogni venerdì sono state ubicate le bancarelle del mercatino, ma soprattutto dove si sono recate molte persone per fare i propri acquisti, magari alimentari, a buon prezzo. Molte le mamme con i passeggini, che hanno percorso la strada a fianco di maleodoranti cassonetti, traboccanti al punto da invadere i marciapiedi. Come dire che al già consueto disagio delle autovetture parcheggiate in ogni dove, quest’oggi si è aggiunto anche quello di un gran quantitativo di spazzatura. Lo stesso che si riscontra puntualmente da quasi una settimana ormai, per l’appunto dalla data dello sciopero, anche in via Toniolo, i cui cassonetti dei rifiuti non riescono più a contenere quello che i residenti conferiscono regolarmente. Tra le lamentele dei visitatori del mercato di via Ugo La Malfa, che però alla vista di un microfono non hanno voluto ripetere il loro disappunto, e i rifiuti oggettivamente in bella vista, forse sarebbe stato meglio rinviare l’appuntamento settimanale con il mercato.