Emergenza rifiuti a Zingarello. No alla discarica, gli abitanti chiedono l’avvio del porta a porta

20 giorni di non ritiro dei rifiuti e la discarica voluta dal Comune di Agrigento in viale del Sole nel quartiere balneare di Zingarello, cresce mettendo a rischio l’incolumità degli abitanti setssi.

Dicevamo discarica, perché nonostante da Palzzo dei Giganti, c’era stata l’intenzione di creare nel quartiere periferico un’isola ecologica per la differenzazione dei rifiuti, dalla collocazione dei cassonetti la situazione è fin da subito degenerata.

Problemi legati nono solo all’inciviltà di chi deposita in strada qualsiasi tipo di materiale, ma anche ai continui e ripetuti ritardi nel ritiro dei rifiuti.

Dopo 20 giorni, i rifiuti accumulati, così come testimoniano le immagini realizzate dall’associazione Mareamico Agrigento, occupano anche parte della carreggiata di una strada, asfaltata e illuminta a proprie spese dagli abitanti.

Di nessun intervento, negli anni, il Comune di Agrigento ha beneficiato la zona, un Ente che solo recentemente ha pesanto al quartiere regalando ai residenti un’isola ecologica rivelatasi poi una vera e propria discarica a cielo aperto.

La presenza dei rifiuti, non solo pregiudica la salute pubblica ma danneggia anche l’immagine dell’intera città. Gli abitanti, a cui è stato promesso l’avvio in estate del porta a porta, chiedono la partenza immediata del servizo e la rimozione dei cassonetti, pena plateali forme di protesta.