fbpx

Gli avvocati chiedono alla politica di farsi avanti , una volta per tutte, e attivarsi per l’emergenza organico del palazzo di giustizia di Agrigento. È stato deciso ieri dal consiglio dell’ordine degli avvocati che con un documento firmato dal presidente , Gaziano e dal segretario, Ignazio Valenza, chiedono alla politica di spendersi in primo piano. È stata organizzata una riunione straordinaruia e pubblica per il prossimo 27 settembre nell’aula Livatino alla quale sono stati invitati i deputati europei, regionali, nazionali e provinciali del territorio agrigentino. La riunione ha, dunque, un ordine del giorno: situazione degli uffici giudiziari di Agrigento. Da tempo , ormai, si parla della carenza di organico al tribunale di Agrigento ma , nonostante le difficoltà e gli appelli lanciati dal suo presidente, Luigi D’Angelo, ma anche dal procuratore, Renato Do Natale, oggi la situazione non è cambiata. La carenza di magistrati incide pesantemente sulla risposta che il sistema giudiziario è chiamato a dare alla collettività agrigentina. Nonostante l’ arrivo di 5 magistrati di prima nomina, previsto per il mese di aprile prossimo, non si riequilibra a sufficienza la situazione ed occorre, così come detto dagli avvocati, che si alzi forre la voce della politica.