Esplode una bombola di ossigeno: morto un ragazzo di 28 anni

Incidente mortale sul lavoro nella zona industriale di Agrigento. La vittima è Massimo Aliseo, un operaio di 28 anni di una ditta che produce bombole di ossigeno. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il giovane originario di Canicattì e residente ad Agrigento, è stato investito dall’esplosione mentre stava ricaricando una bombola. La deflagrazione non gli ha lasciato scampo e i sanitari del 118, immediatamente intervenuti, non hanno potuto fare altro che constatarne la morte. Sul posto, una volta scattato l’allame, sono accorsi i vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento. Al lavoro anche i carabinieri della stazione di Aragona che stanno cercando di chiarire l’accaduto. Nel capannone è arrivata anche la squadra specialistica dei militari dell’Arma che si sta occupando di tutti i rilievi tecnici. Il giovane che ha perso la vita era sposato e padre di figli.