“Estate sicura”: ecco il bilancio della polizia di Stato

Con l’approssimarsi della fine della stagione estiva è tempo di bilanci dell’operazione “estate sicura” della polizia di Stato impegnata dal 1° giugno in mirati servizi di vigilanza, ordine e sicurezza pubblica su tutto il territorio provinciale. Ben 140 persone sono state arrestate e 217 sono state invece denunciate alla Procura della Repubblica. Identificate 19.914 persone, controllati 9.841 veicoli ed elevate 580 contravvenzioni per il mancato rispetto del codice della strada. Nel capoluogo –  a San Leone, in particolare, – nonché a Sciacca, Porto Empedocle, Licata, Palma di Montechiaro e Canicattì, gli equipaggi delle Volanti e gli agenti dei commissariati hanno assicurato 2.054 turni di servizio e hanno realizzato 3.202 interventi di soccorso pubblico. Sono state eseguite 186 perquisizioni e sono stati effettuati 5.016 controlli a persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale. Ispezionati anche 50 esercizi pubblici. L’attività della polizia di Stato si è concetrata, tra le altre cose, sui locali notturni con provvedimenti di diffida e sospensione della licenza di polizia a carico dei titolari di svariati locali del centro cittadino e di San Leone in quanto – hanno scritto dalla Questura – tenevano spettacoli di intrattenimento e serate danzanti senza le autorizzazioni di polizia. Significativa l’attività della Squadra Mobile sul fronte del contrasto all’immigrazione clandestina con l’arresto di scafisti e di immigrati che, benchè espulsi dal territorio nazionale, sono tornati illegalmente  attraverso la frontiera marittima di Lampedusa.  Incisiva l’azione condotta dalla Squadra Mobile sul fronte della prevenzione e contrasto al fenomeno della detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Particolare attenzione è stata rivolta dal questore Maurizio Auriemma alla vigilanza lungo il litorale sanleonino attraverso la predisposizione di un dispositivo costituito, nell’arco dell’intero periodo, da un centinaio di uomini tra agenti della polizia, militari dell’Arma dei carabinieri, della Guardia di finanza, della Guardia costiera e uomini della polizia locale che hanno vigilato tutte le aree del citato litorale assicurando sicurezza e serenità a cittadini e turisti. I servizi hanno consentito di frenare il fenomeno dell’abusivismo commerciale e della vendita di prodotti contraffatti e dei parcheggiatori abusivi.