fbpx

Quel che il teatro deve a Pirandello” è questo il programma previsto dal 6 all’8 Dicembre al palcongressi del villaggio mosè di Agrigento. Sarà un evento a cui parteciperanno migliaia di studenti provenienti da ogni parte di Italia , nonché decine di docenti e studiosi che giungeranno proprio nella città della valle anche da altre nazioni del mondo. Ad organizzare la manifestazione è il Centro Nazionale Studi Pirandelliani, fondato nel 1967 da Enzo Lauretta, con lo scopo di raccogliere ogni testimonianza sull’opera di Luigi Pirandello, attraverso il recupero di traduzioni, studi, pubblicazioni, saggi, recensioni e articoli. Gli studenti si raduneranno ad Agrigento durante i giorni del convegno, atto finale di un percorso durato un intero anno; i lavori prodotti dai ragazzi concorreranno all’assegnazione dei premi Pirandello per: la nona Rassegna Nazionale del Teatro Scuola, per l’ottava Rassegna Nazionale del Cortometraggio e per la migliore Tesina studenti. E mercoledì 8 dicembre alle 21.15 a chiusura del 47° Convegno internazionale di studi pirandelliani andrà in scena lo spettacolo “ sei pesonaggi in cerca d’autore” di Luigi Pirandello, per la regia di Delia Cajelli.E’ una vera opportunità quella che viene offerta: vivere e conoscere i luoghi “pirandelliani”.
Luigi Pirandello stesso era cosciente di quanto Agrigento fosse il luogo più congeniale alla sua scrittura, un ambiente dal quale assimilò umori, caratteri, personaggi e luoghi, trasferendoli nel regno dell’arte.