Agrigento Attualità Cronaca

Fabrizio Corona al Boca Club

Fabrizio Corona al Boca Club
Rate this post

Il controverso Fabrizio Corona è tornato ad Agrigento da “uomo fuori dal carcere”. L’ex agente fotografico è stato ospite, sabato scorso, del Boca club di San Leone. Ed e’ stato un grande successo di pubblico. Un migliaio di persone ha atteso l’ex paparazzo che e’ arrivato alle 5 del mattino, due ore di ritardo dopo l’orario pubblicizzato. Pioggia di foto all’ingresso del Boca club. Urla di gioia dei fans, scene di giubilo che non hanno per nulla scalfito Fabrizio Corona. Occhiali da sole e cappuccio, come a voler nascondere il broncio. Fabrizio Corona è questo: si odia o si ama. Non una parola; e’ rimasto tutto il tempo dell’ospitata in consolle per le foto di rito con il pubblico rimasto fino all’alba per vederlo, anche da lontano. Se il suo intento era quello di far parlare di se anche per il suo carattere arrogante e presuntuoso, Corona c’è riuscito in pieno. Il personaggio, d’altronde, è questo e difficilmente potrà cambiare in futuro. Prima dell’arrivo di Fabrizio Corona vi e’ stata la cosiddetta Dejaay set con Andrea Sammartino, Alfonso Spataro e Pasquale Musso, in the garden Charlie Iapicone. La serata e’ stata animata da Marco Catalano e Diego Di Falco, in collaborazione con Mirko Franco. Soddisfatti gli organizzatori, capitanati da Marco Catalano, i quali sono già a lavoro per altri e imponenti eventi estivi sia al chiuso che nei locali sulle spiagge del litorale agrigentino.