fbpx

I giudici del Tribunale penale di Agrigento hanno assolto dall’accusa di bancarotta fraudolenta due imprenditori di Favara. Si tratta di Calogero e Salvatore Campanella, rispettivamente di 56 e 58 anni, ritenuti responsabili di aver sottratto somme di denaro pari a circa mezzo miliardo di lire dalla società Se.Co.G., con sede via Che Guevara a Favara. Una cooperativa che si occupava della preparazione e delladistribuzione di pasti caldi a vari enti (scuole e ospedali), prima di dichiarare nel 2002 il fallimento. All’interno della società – cooperativa Calogero Campanella rivestiva il ruolo di rappresentante legale, mentre il fratello Salvatore di socio -amministratore. I due imprenditori favaresi, difesi dagli avvocati Gerlando Vella e Dino Costanza.