Carabinieri Cronaca Favara

Favara. Commerciante sfregiato al volto sotto gli occhi della moglie edei figli: fermato l’aggressore

Favara. Commerciante sfregiato al volto sotto gli occhi della moglie edei figli: fermato l’aggressore
Rate this post

A Favara, marito, moglie e tre figli piccoli, tornano a casa dalla scampagnata della Liberazione e a chiusura di una giornata di relax accade quello che non avrebbero mai immaginato. Il capofamiglia, un commerciante di 45 anni, parcheggia l’auto sotto casa, in via Firenze e mentre si dirige verso la sua abitazione viene fermato da un giovane alla guida di un veicolo. quest’ultimo accende un diverbio e dalle parole passa ai fatti, estrae un taglierino, sferra al volto del commerciante diversi fendenti e scappa. Ad assistere inermi alla scena i familiari della vittima. I vicini, attirati dalle urla, allertano i soccorsi. Sul posto i carabinieri della locale tenenza e un’ambulanza del 118. Al ferito, grave ma non in pericolo di vita, i sanitari dell’ospedale San Giovanni Di Dio hanno dovuto applicare oltre 100 punti di sutura. La fuga dell’aggressore è però durata poco, i militari lo hanno rintracciato ed arrestato poche ore dopo. Si tratta di Salvatore Kessler di 29 anni. Da una ricostruzione, il giovane che aveva un po’ alzato il gomito, in serata aveva avuto questioni con altre persone in piazza della Libertà, zona urbana diametralmente opposta alla via Firenze. Nonostante l’assunzione di alcool il ventinovenne si sarebbe messo alla guida per cercare di vendicare i presunti torti subiti ed ecco quindi che transitando sotto la casa della vittima avrebbe riconosciuto in lui, una delle persone con cui avrebbe discusso prima, ma si sarebbe trattato di uno scambio di persona. A Kessler che avrebbe ammesso tutto ai militari, sono stati concessi i domiciliari, dovrà rispondere di lesioni personali aggravate.