fbpx


Un nuovo crollo si è verificato questa mattina a Favara provocando tre feriti, una delle queli in prognosi riservata. Il fatto si è verificato intorno alle 11,30 in via Crispi, angolo via Umbria, al civico 60. Il balcone dove si trovavano tre persone, l’ultraottantenne proprietaria della casa, Nicolina Piazza, la badante romena Elena Petra, 44 anni, e un muratore favarese Luigi Bosco, improvvisamente ha ceduto facendo precipitare i tre da un’altezza di quasi 5 metri. La più grave è Nicolina Piazza, che versa in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento. Ferita anche la badante rumera. Sul posto oltre ai Vigili del fuoco e ai carabinieri della compagnia di Agrigento, coordinati sul posto dal capitano Giuseppe Asti, è arrivato anche il sindaco Manganella che ha voluto constatare di persona la situazione. L’immobile era in condizioni fatiscenti. Secondo i primi accertamenti, ieri sera il primo segnale, con la caduta dal balcone di calcinacci e detriti. Così stamattina l’anziana propritaria ha chiamato il muratore Luigi Bosco. Durante il sopralluogo il crollo

.