fbpx

Non ce l’ha fatta Nicolina Piazza, la 85enne favarese, precipitata al suolo questa mattina, a seguito del crollo del balcone di casa.  Il fatto si è verificato intorno alle 11,30 in via Crispi, angolo via Umbria, al civico 60. Il balcone dove si trovavano tre persone, Nicolina Piazza, la badante romena Elena Petra, 44 anni, e un muratore favarese Luigi Bosco, improvvisamente ha ceduto facendo precipitare i tre da un’altezza di quasi 5 metri. La più grave è risultata Nicolina Piazza. Ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, la donna è deceduta poco dopo le 13. Sul posto oltre ai Vigili del fuoco e ai carabinieri della compagnia di Agrigento, coordinati sul posto dal capitano Giuseppe Asti, è arrivato anche il sindaco Rosario Manganella che ha voluto constatare di persona la situazione. L’immobile era in condizioni fatiscenti. Secondo i primi accertamenti, ieri sera il primo segnale, con la caduta dal balcone di calcinacci e detriti. Così stamattina l’anziana propritaria ha chiamato il muratore Luigi Bosco. Durante il sopralluogo il crollo.