fbpx

Potrebbe essere giunta ad una svolta l’inchiesta sull’omicidio dell’imprenditore favarese Calogero Palumbo Piccionello. Il legale di fiducia di Antonio Baio, pensionato,  reo confesso del delitto, ha infatti avanzato al sostituto procuratore della Repubblica Salvatore Vella una richiesta di perizia psichiatrica e neurologica per il suo assistito. Secondo l’avvocato Russello, infatti, il suo cliente  soffrirebbe da tempo di gravi patologie che sarebbero anche dimostrate da alcuni certificati – allegati alla richiesta – rilasciati dai medici che lo hanno avuto in cura negli ultimi anni.  La richiesta della difesa tende chiaramente a dimostrare che al momento del fatto, Antonio Baio non sarebbe stato nel pieno delle sue facoltà mentali.