fbpx

Verrà processato con il rito abbreviato Antonino Russello, 26 anni, di Favara. Il giovane, arrestato nel marzo scorso dai poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Agrigento, è accusato di favoreggiamento aggravato perché ritenuto un fiancheggiatore del boss empedoclino Gerlandino Messina. Secondo i magistrati della Dda, Russello avrebbe ospitato nel suo magazzino di via Bruccoleri, a Favara, il boss quando era ancora latitante. La richiesta di rito speciale è stata avanzata dal suo difensore, avvocato Angelo Nicotra, all’udienza preliminare celebrata ieri dinanzi al Gup del Tribunale di Palermo. Il processo è stato fissato per il 29 giugno.