Festa della Madonna Assunta a San Leone

Hanno già preso avvio domenica scorsa i festeggiamenti della Madonna Assunta nel quartiere balneare di San Leone, con la Giornata Pro Seminario, per proseguire fino a domenica prossima, giornata in cui la festa avrà il suo momento clou. I momenti di preghiera, che in ciascuna giornata della settimana hanno inizio con le lodi mattutine, sviluppano un tema specifico a partire dalla giornata dedicata ai Malati celebrata ieri, alla Penitenza di oggi, ed ancora alla Famiglia, domani, con la benedizione lungo il corso della giornata, anche delle mamme in attesa e dei bimbi battezzati nell’anno, ed il rinnovo degli impegni matrimoniali nella Chiesa all’aperto. Da giovedì a sabato si susseguiranno le giornate della Parola, quella Eucaristica, durante la quale, oltre alle lodi mattutine, si terrà anche l’Esposizione del S.S. Sacramento, il Rosario Meditato e i momenti di Adorazione. Sabato, invece, è la volta della giornata dedicata ai Giovani, con l’Evangelizzazione nelle spiagge, e in serata il Musical “Liberi Liberi”. Ma ad essere maggiormente seguita, come ogni anno, sarà sicuramente la giornata di festa di domenica 29 agosto, che prenderà avvio con la passeggiata in bici, le Sante Messe e l’omaggio floreale dei vigili del fuoco. Alle 19:00, la Solenne Processione del simulacro della Madonna Assunta che attraverserà alcune vie della zona balneare agrigentina. Suggestiva , come ogni anno, sarà la processione per via mare accompagnata da un corteo di barche che dal porticciolo turistico giungeranno nei pressi della prima spiaggia per poi fare ritorno al porticciolo stesso, dove in serata, alle 21:00, verrà celebrata la Santa Messa presieduta da Sua Eccellenza, l’Arcivescovo di Agrigento, Monsignor Francesco Montenegro. La Festa di Maria Assunta in Cielo, che si concluderà con il consueto momento dei giochi pirotecnici, “vuole essere l’occasione, – sottolineano Don Baldo Reina e Don Saverio, alla guida della Parrocchia di San Leone, – per capire come insieme possiamo far rivivere lo sguardo luminoso e bello della Madre di Dio”.