fbpx

Rimangono regolari i turni per la raccolta rifiuti ad Agrigento durante la settimana che da oggi, 30 dicembre, portano fino all’Epifania. Il raggruppamento temporaneo di imprese Iseda, Sea ed Ecoin, ha infatti reso noto che la raccolta rifiuti verrà operata secondo il calendario normale anche il Primo gennaio, giorno di Capodanno e anche lunedì 6 gennaio per la festività dell’Epifania.

Il servizio di raccolta differenziata ad Agrigento sarà dunque operato seguendo i turni regolari compresi i festivi in modo da non creare accumuli di rifiuti ai cittadini e alle utenze commerciali. I cittadini potranno dunque conferire normalmente i propri rifiuti differenziati con gli orari e i giorni consueti. Intanto arriva una conferma: entro il prossimo 12 gennaio i cittadini agrigentini non potranno più smaltire il secco residuo con l’utilizzo di sacchi neri, ma dovranno utilizzare sacchetti semitrasparenti. Dal 15 del mese potranno anche scattare delle sanzioni. A scriverlo sui social è l’assessore comunale all’ecologia Nello Hamel. Rimandendo in tema di rifiuti il sindaco di Agrigento Lillo Firetto si sfoga a proposito dell’episodio già noto che ha provocato sconcerto e sorpresa, non solo ad Agrigento ma anche in tutta Italia. La foto di un uomo, col volto oscurato e la targa dell’auto non visibile, era stata diffusa sul profilo facebook ufficiale del sindaco Firetto e lo immortalava , per questo era stato pesantemente sanzionato, mentre lanciava dei sacchi di rifiuti per strada, nei pressi di Fondacazzo. “La novità – racconta Firetto – è che con mio grande stupore mi è stata notificata la citazione diretta a  giudizio, perché un cittadino di un comune vicino, che aveva gettato il suo sacchetto di rifiuti ad Agrigento, si è sentito offeso. Offeso dal fatto che sia stato colto in flagranza e che abbiamo diffuso le immagini del suo gesto incivile,  oscurandone il volto e la targa della sua auto. Provo tanta amarezza. Si è sentito leso nella sua persona e oggi più di prima si espone al pubblico giudizio. Quest’amministrazione ha agito sempre con determinazione, mettendo mano al ciclo  dei rifiuti e continuerà a farlo. Mentre combatto una battaglia contro gli incivili che abbandonano sacchetti di spazzatura ovunque, colpevoli di sporcare la città, a me tocca, perfino, difendermi da uno di loro”.