Finti manifesti di Matteo Salvini

A pochi giorni dalle elezioni europee , ad Agrigento ma anche a Bologna spuntano, dei finti manifesti elettorali di Matteo Salvini. E ovviamente, sui cartelli, campeggiano degli slogan palesemente falsi e pesantemente sarcastici nei confronti del leader della Lega e, nel caso di Bologna, anche del Movimento 5 stelle. Ad esempio, nei finti manifesti di Bologna Salvini propone ‘più armi nelle scuole‘ e dice ‘basta donne che votano‘, ad Agrigento di chiede anche ai ‘terroni’ di votare la lega. Della vicenda si sta occupando la Digos, che sta svolgendo degli accertamenti per risalire agli autori dello scherzo. Sui manifesti chiaramente anti-Salvini ad Agrigento, interviene la lega provinciale : “Non fermeranno la voglia di cambiamento del popolo siciliano- si legge in una nota stampa si rassegni chi non accetta le regole della democrazia. “Una stupida e gratuita provocazione – aggiungono- da parte di chi non accetta la normale vita democratica e le libere elezioni. Questi manifesti non solo offendono Matteo Salvini, ma anche i tanti siciliani che vedono la Lega come l’ultima speranza per un reale cambiamento della vita politica nazionale. I siciliani, gli agrigentini, non si faranno intimidire”.