Agrigento ARS Politica Provincia S.S.640 viabilità

Focus sulla viabilità: ecco le novità

Un focus sulla viabilità siciliana con particolare riferimento alle tratte Palermo-Agrigento, Agrigento-Caltanissetta, autostrada A19 “Palermo-Catania” e ai viadotti Akragas di Agrigento: è quello che si è tenuto ieri, all’Ars, nella IV Commissione “Ambiente, territorio e mobilità”, presieduta da Giusy Savarino. Presente il sottosegretario per le Infrastrutture e i Trasporti, Giancarlo Cancelleri, l’assessore regionale per le Infrastrutture e la Mobilità, Marco Falcone, e il Responsabile della Struttura Territoriale Anas Sicilia, Valerio Mele. Proprio Mele ha informato che nel prossimo mese di maggio iniziareanno i lavori sulle pile dei viadotti Akragas I (lungo 1.320 metri) e Akragas II (790 metri). “Per l’esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria dei due viadotti – ha detto il responsabile Anas- è stata esperita una gara, in regime di Accordo Quadro, per un investimento complessivo pari a circa 30 milioni di euro. Nell’ambito di tale accordo quadro, è stato già attivato il contratto applicativo per gli interventi sulle pile dei viadotti”. Valerio Mele ha poi informato che ” il progetto relativo al ripristino dell’impalcato è stato ultimato e sarà inviato agli enti competenti entro il prossimo mese di febbraio, per l’acquisizione dei pareri. L’ultimazione di tutti gli interventi (pile e impalcati di entrambi i viadotti), è fissata entro la fine del prossimo anno.” In merito alle attività nei cantieri per la realizzazione della nuova statale 640 “Strada degli Scrittori” e l’autostrada A19 “Palermo-Catania”, Mele ha evidenziato che, in seguito alle note difficoltà finanziarie del Contraente Generale, la CMC di Ravenna, “è stato avviato un intenso lavoro volto a superare le criticità che aveva colpito il prosieguo delle attività nell’ambito del secondo lotto, ricadente in provincia di Caltanissetta. Il primo risultato è stato il parziale riavvio dei lavori, che prevede anche l’ingresso di nuovi esecutori in parte già individuati.  Medesimo obiettivo – ha proseguito Mele – ci si è posti per l’avanzamento dei lavori dell’itinerario Palermo-Agrigento, anch’essi originariamente appaltati a CMC. Si è tuttavia registrato un rallentamento nel processo di affidamento a nuova impresa, che Anas auspica venga superata nel giro di alcuni giorni.” Per quanto riguarda l’autostrada A19 Palermo-Catania, Mele ha ricordato che lungo l’arteria è in corso un piano di manutenzione da 850 milioni di euro. “Non cerchiamo lo scontro ma non facciamo sconti, la Sicilia deve essere trattata con rispetto”. Queste le parole di Giusi Savarino che ha continuato: “Ho ancora il timore che né questo Governo Nazionale né l’Anas  siano  nelle condizioni di risolvere i problemi che sono sul tavolo,  problemi atavici di cui Anas  è da ritenersi anche corresponsabile, ma dopo questa Commissione ho un atteggiamento più ottimista sulla questione perché , anche grazie alla nostra intermediazione, si è creato un clima sereno e di totale collaborazione a tutti i livelli che mi fa ben sperare per il futuro”