Smaltito il successo in gara 4 con Mantova e il passaggio del turno la Fortitudo Agrigento oggi torna sul parquet per preparare il prossimo impegno. Domenica prossima in gara 1 i biancoazzurri ospiteranno la Fortitudo Bologna nel primo match valido per i quarti di finale. Una sfida quasi a sorpresa visto che le favorite per il passaggio del turno, i virgiliani e Agropoli, hanno perso lasciando spazio alla sesta del girone ovest e alle settima del girone est. Il parquet ha infatti detto altro. Il roster di coach Franco Ciani si è dimostrato una vera e propria macchina da guerra play off, battendo precisamente come lo scorso anno con Verona, una delle squadre più attrezzate al salto di categoria. Stesso discorso per Bologna che  senza esitare ha mandato in vacanza il gruppo rivelazione della stagione. Una serie quindi tutta da vivere e soprattutto vincere. Per la prima volta dopo tanto tempo la Moncada avrà i favori del campo. L’ultima volta era stato negli ottavi dello scorso anno con Treviso, dove i biancoazzurri si imposero per 2 a 1 e iniziarono la straordinaria scalata che li portò a 40′ dalla Serie A. Una prima volta  per Martin e compagni anche, sulla carta, da favoriti, in virtù della migliore posizione di classifica. Insomma tanti piccoli particolari positivi che non devono far abbassare la concentrazione o scendere sul parquet con meno intensità. Qualità del roster a parte il roster Bolognese è una delle società più blasonate della storia cestistica italiana. Prima della radiazione del 2012 gli altri biancoazzurri hanno messo in bacheca due scudetti, una Coppa Italia, due Supercoppe Italiane. Titoli a parte a far paura è anche il PalaDozza che ospita una delle tifoserie più calde d’Europa. Insomma una sfida incandescente verrebbe da dire tra due roster che vogliono stupire e raggiungere il massimo campionato nazionale. La Serie A, per Piazza e compagni, passa da Bologna

 

[kkstarratings][wp-rss-aggregator]