fbpx

E' il giorno del dolore oggi a Favara: la famiglia, gli amici e tutta la cittadinanza hanno dato l'ultimo triste saluto a Marianna e Chiara Pia, le due bambine morte nel tragico crollo della palazzina del centro storico. Dietro le due bare bianche, tra 2 file di palloncini bianchi, i genitori Giuseppe e Giuseppina che hanno lasciato all'ospedale a Palermo il piccolo Giovanni, l'unico figlio superstite. Una chiesa gremita, e in tanti hanno sfidato la pioggia battente affollando la piazza della Chiesa Madre, molti dei quali hanno portato una rosa bianca, come i compagni di classe di Marianna. Tra i cittadini tanta dolore ma anche tanta rabbia per una tragedia che poteva essere evitata. L'arcivescovo Francesco Monenegro, come aveva già anticipato, non ha celebrato il funerale di quella che ha definito “una tragedia annunciata”: era presente ma tra la gente e i familiari. “A chi ha il potere chiediamo di guardare in basso, a chi nel popolo fa una fatica incredibile anche se con estrema dignità; alla famiglia Bellavia chiediamo di guardare in alto, a Cristo crocifisso”. Sono le parole pronunciate nell'omelia dall’arciprete di Favara, Mimmo Zambito nel triste giorno dell'addio a Marianna e Chiara Pia.