fbpx

Lavoravano in nero in una pizzeria di San Leone, ad Agrigento, nonostante fossero dei percettori del reddito di cittadinanza. In questo modo i due ‘furbetti‘ intascavano sia lo stipendio, sia il beneficio. Madre e figlio di 63 e 23 anni, di origine marocchina, sono stati denunciati dai Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Agrigento, supportati dalla Compagnia di Agrigento. I due sono stati scoperti a seguito di una serie di attività ispettive a carico di alcuni esercizi commerciali di San Leone. Il sussidio ricevuto riguarda il periodo compreso tra aprile 2020 e settembre 2020 ed ammonta a circa 6.300 euro. Madre e figlio sono stati denunciati alla procura della Repubblica del Tribunale di Agrigento e dovranno anche restituire le somme indebitamente percepite. Sono state elevate anche sanzioni amministrative per oltre 8 mila euro per la presenza di lavoro nero.