fbpx

Gabinetti pubblici chiusi da alcuni giorni un po’ in tutta Agrigento. Tra Natale e Capodanno è scaduto infatti il contratto che autorizzava la società Trinacria a gestire i bagni pubblici e di conseguenza i lavoratori hanno smesso di prestare la loro opera. Il tutto in un periodo in cui in città si è registrata una certa presenza di turisti, che hanno dovuto trovare soluzioni alternative. E’ difficile comprendere come ciò possa accadere in una città a vocazione turistica. Il Comune si è attivato per bandire una nuova gara e assegnare il nuovo appalto, concedendo al contempo una proroga di due mesi alla Trinacria. Ma nonostante tutto, gli esercizi igienici pubblici sono chiusi ancora oggi, quelli ubicati in Via delle Torri, in piazza Ugo La Malfa, lungo la Salita Coniglio e in altre zone della città.