Gaffe del main sponsor della Fortitudo Bologna su Agrigento, per dirla alla Nicolas de Chamfort “Ci sono sciocchezze ben presentate come ci sono sciocchi ben vestiti”

“Agrigento? Ma è ancora in Italia?”. Queste sono state le parole pronunciate in conferenza dallo sponsor della Fortitudo Bologna di basket, Federico Ballandi, frasi pronunciate alla vigilia dei playoff di A2 che vedrà il roster emiliano contro la Fortitudo Agrigento.

Le parole di Ballandi, patron di una maison di abbigliamento, hanno suscitato non poche polemiche,

L’imprenditore parlando anche della trasferta ad Agrigento, aveva ironizzato su una realtà, ovvero quella dei difficili collegamenti: “Siamo fortunati che i playoff sono vicini a casa, a me piacciono molto le trasferte. Vedremo se con dei Frecciarossa o se con dei canotti riusciremo a raggiungere questa località. Ma è ancora in Italia?”.

Frasi che ad Agrigento non sono state gradite dall’ambiente bianco azzurro ma neanche dagli stessi supporter bolognesi che si sono subito dissociati dalle affermazioni di Ballandi. Anche la società bolognese comunque ha voluto in qualche modo, evitare ulteriori polemiche.

Dal PalaMoncada incalzato dai giornalisti, il playmaker Alessandro Piazza, ex della Fortitudo Bologna, non ha voluto non commentare “faremo parlare il campo” ha detto piazzino.

Ballandi poteva certamente evitare, del resto, Agrigento la dovrebbe conoscere poiché proprio nella città dei Templi lo stesso ha un punto vendita e comunque, all’ironico imprenditore rinfreschiamo la memoria con le immagini dei luoghi patrimonio dell’Umanità e che hanno ottenuto il premio paesaggio d’Italia ed ambiscono anche al titolo europeo. Abbiamo voluto riportare un frase dello scrittore francese Sèbastien Roch Nicolas de Chamfort che recita: “Ci sono sciocchezze ben presentate come ci sono sciocchi ben vestiti”.

[wp-rss-aggregator]