Agrigento Akragas Attualità Calcio Lega Pro

Giavarini tuona: “Disponibile a cedere le mie quote a imprenditori seri” 

Giavarini tuona: “Disponibile a cedere le mie quote a imprenditori seri” 
Rate this post

La crisi di risultati dell’Akragas, la sfiducia dei tifosi, le critiche alla società, il futuro personale immediato e quello del club. Sono gli argomenti affrontati da Marcello Giavarini, presidente onorario e maggiore azionista dell’Akragas, durante una nostra intervista speciale che potrete seguire oggi durante i telegiornali di agrigentotv, canale 96 del digitale terrestre.

La sua Akragas non riesce più a vincere. Come si esce da queste crisi di risultati?

R: Stando tutti uniti. Sia la squadra che il pubblico e i tifosi, e evitare le critiche. Io accetto solo critiche costruttive e non quelle distruttive. Le critiche negative nemmeno le voglio ascoltare. Sono categorico! Vado avanti con il mio programma. Ben vengano le critiche costruttive dove si può migliorare all’interno della squadra e all’interno del programma. 

Marcello Giavarini pensa a farsi da parte?

R: Quando sono venuto ad Agrigento ho trovato l’Akragas in un momento di grande difficolta’. La vecchia societaà era quasi sull’onda del fallimento ed ho provato dispiacere, ma anche un senso di pietà. L’Akragas aveva appena vinto il campionato di Serie D e a giugno i dirigenti sarebbero stati costretti a chiudere bottega per mancanza di fondi. Mi sono detto No, non è possibile. Ho deciso di andare avanti con il mio progetto e di salvare l’Akragas dal fallimento. Ed è per questo che sono qua’. Ma, come sapete vivo a Sofia in Bulgaria, Sofia è la mia città, e non posso essere presente ad Agrigento come vorrei. Dunque la mia idea è che l’Akragas, quanto prima, deve ritornare nelle mani di imprenditori agrigentini seri ed il discorso è sempre aperto. Un domani se qualche serio imprenditore oppure un gruppo di imprenditori volesse entrare nella società Akragas, le porte sono aperte, perché tutti insieme si va avanti. Da solo posso fare ben poco”.     

Presidente sarebbe anche disponibile a cedere le sue quote?

Sì, ma soltanto se c’è un’offerta reale di un gruppo che veramente crede nell’Akragas e la vogliono portare avanti. Sono pronto ad intavolare una trattativa. 

Chi e che cosa l’ha delusa maggiormente in quest’ultimo periodo ?

Le promesse fatte e non mantenute, ma di questo ne parlerò più avanti nel corso di una conferenza stampa.

2 Replies to “Giavarini tuona: “Disponibile a cedere le mie quote a imprenditori seri” 

Comments are closed.